Si è conclusa la missione di due giorni in Albania del Sottosegretario agli Affari Esteri, Vincenzo Amendola.

L’esponente del Governo italiano ha partecipato alla riunione dei Ministri degli Esteri dei Balcani occidentali (Albania, Bosnia-Erzegovina, Kosovo, Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, Montenegro, Serbia). La riunione, a cui ha preso parte anche il Commissario europeo all’allargamento Hahn,  ha permesso di approfondire alcuni progetti di interconnessione infrastrutturale ed energetica  tra i Paesi dei Balcani occidentali lanciati  nel quadro del Processo di Berlino. L’incontro è stato inoltre  funzionale alla preparazione del summit annuale dei Paesi membri del Processo di Berlino che  si svolgerà a Parigi il prossimo 4 luglio, e che nel 2017 sarà ospitato in Italia.

A margine dell’evento, il Sottosegretario ha incontrato il Presidente del Parlamento albanese Meta, il Vice Primo Ministro Peleshi, il Ministro degli Esteri Bushati e il Presidente del Partito democratico Basha. I colloqui hanno permesso di passare in rassegna l’eccellente stato delle relazioni bilaterali tra i due Paesi, e di ribadire il deciso sostegno italiano al percorso europeo dell’Albania. Particolare apprezzamento è stato espresso per il programma di consolidamento dello stato di diritto e di ripresa economica portato avanti dal Governo Rama. Tutti gli interlocutori hanno auspicato un rafforzamento della collaborazione economica, in particolare in ambito agricolo e turistico.

Durante la visita in Albania il Sottosegretario Amendola ha avuto incontri bilaterali con il Ministro degli Esteri macedone, con il Ministro degli Esteri di Bosnia-Erzegovina e con il Sottosegretario agli Affari Esteri della Serbia. Con i tre rappresentanti governativi sono stati approfonditi alcuni aspetti della cooperazione bilaterale e  regionale. Da parte italiana è stato ribadito il sostegno ai rispettivi percorsi di avvicinamento all’Unione europea. In tutti gli appuntamenti una particolare attenzione è stata riservata al dossier migratorio e alla cosiddetta rotta balcanica.

Il Sottosegretario Amendola, infine, ha visitato il nucleo di frontiera marittima di Durazzo della Guardia di Finanza, operativo in Albania dal 1997 con compiti di assistenza, consulenza e addestramento in favore della polizia di confine marittimo albanese.